Con l’arrivo della primavera cresce l’incidenza delle allergie di stagioneLe allergie primaverili, infatti, sono legate fortemente alle fioriture e alla dispersione di pollini nell’aria.

 

L’allergia è una reazione scatenata dal sistema immunitario in risposta al contatto di una o più sostanze alle quali il soggetto è sensibile, i cosidetti allergeni.

 

Gli allergeni implicati possono essere presenti nell’aria - pneumoallergeni, ad esempio i pollini - o traferiti per contatto. Anche infezione batteriche ripetute o farmacoterapie protratte possono scatenare reazioni allergiche.

 

Le persone che soffrono di allergie sviluppano speciali anticorpi che comportano il rilascio di diversi ormoni tissutali nella pelle e nelle mucose. In termini di sintomi allergici, il più importante di questi ormoni è l’istamina, responsabile di molte reazioni allergiche del corpo, quali ad esempio:

  • Prurito;
  • Respiro corto;
  • Maggiore dilatazione dei vasi sanguigni.

 

Il sistema immunitario viene attivato la prima volta che il corpo viene a contatto con l’allergene e tale processo a luogo ogni volta che si verifica un nuovo contatto. Ciò significa che se il corpo reagisce allergicamente a una sostanza, ne avrà sempre memoria.

 

La reazione allergica agli occhi

La reazione allergica degli occhi è particolarmente acuta. La congiuntiva e la membrana mucosa reagiscono immediatamente alle sostanza estranea, i vasi sanguigni si dilatano e viene rilasciato del fluido - sotto forma di lacrime - naso gocciolante, gonfiore generalizzato o arrossamento.

 

Attraverso le lacrime il nostro corpo prova ad espellere l’allergene dagli occhi alleviando man mano i sintomi. A scatenare l’allergia agli occhi. oltre al polline, possono essere:

  • Pelo di animale;
  • Acari della polvere;
  • Spore fungine;
  • Veleni d’insetto;
  • Determinate categorie di alimenti ad esempio il glutammato.

 

Per chi soffre di allergie è fondamentale scoprire l’esatta causa sottoponendosi a diversi test allergici presso dermatologi o allergologi.

 

Allergia agli occhi: come proteggersi?

Per chi è affetto da allergie stagionali, è consigliabile proteggere gli occhi con occhiali da sole oppure tramite normali occhiali da vista (preferibilmente avvolgenti o con asta larga) in modo da preservare gli occhi irritati e sensibili dalla forte illuminazione, dagli spifferi e parzialmente dal polline che fluttua nell’aria.

 

In base all’entità delle allergie, le terapie possono essere differenti. Si può ricorrere all'utilizzo di farmaci sotto consiglio del medico di famiglia per prevenire o curare le reazioni allergiche, oppure si può ricorrere a rimedi omeopatici di origine naturale in grado di alleviare i sintomi dell'allergia.

 

Nel nostro punto vendita troverai gocce oculari naturali per alleviare i fastidiosi effetti delle allergie.  Entrando nello specifico, il prodotto che consigliamo è ALLERGOFTYLL gocce oculari con estratto fluido di elicriso, noto per le proprietà antistaminiche e antinfiammatori. L’uso per via interna dell'estratto di elicriso è utile nel trattamento delle riniti, congiuntiviti allergiche, negli spasmi eccessivi dell’asma e nelle infiammazioni di origine allergica.

 

Un prodotto altrettanto valido è CALENDOFTYLL gocce oculari con estratto di calendula (calendula officinalis), una pianta dalle proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Sui sintomi di infiammazione oculare, la calendula officinalis rappresenta l’antisettico omeopatico per eccellenza, dall’azione cicatrizzante e antinfiammatoria.

 

Photo by Sergey Shmidt on Unsplash

Abbiamo 71 visitatori online