PROGRESSIVEDopo averne parlato nel nostro articolo: Lenti Progressive, cosa sono e chi ne ha bisogno, eccovi qualche buon consiglio sul loro utilizzo e su come sceglierle.

  1. Quando si presentano dei problemi di visione, è importante rivolgersi immediatamente al medico oculista, per escludere la presenza di patologie, all’ottico di fiducia per valutare la soluzione visiva più idonea.Quanto prima si inizia ad indossare le lenti progressive, tanto più facilmente ci si abitua.

  2. Escluse possibili patologie, l’Ottico è la persona più importante in quanto è in grado di offrire una consulenza personalizzata sulle lenti progressive e le montature, eseguirà la misurazione e adotterà alla perfezione le lenti.

  3. Il miglior modo di adattarsi alle lenti progressive è portale il più possibile ed essere un po' pazienti. Gli occhi sono in grado di adattarsi alle nuove lenti generalmente in pochi giorni. Se trascorsi 14 giorni, si accusano ancora difficoltà, è bene parlarne con l’ottico. Se non si riesce a vedere nitidamente dritto davanti o se i bordi appaiono sfocati guardando lontano potrebbe dipendere da una centratura delle lenti troppo alta, al contrario, se si sente il bisogno di abbassare troppo lo sguardo per guardare oggetti vicini, allora la centratura potrebbe essere troppo bassa rispetto alla linea orizzontale delle pupille. In entrambi i casi l’ottico può risolvere il problema.

  4. Coloro che indossano le lenti progressive per la prima volta solitamente affermano che ad essere migliorata con i nuovi occhiali è la visione da lontano. Ecco qualche suggerimento per adattarsi più velocemente per leggere, è sufficiente indirizzare lo sguardo verso il basso, non serve abbassare tutta la testa; mentre quando si cammina, è importante guardare lontano con lo sguardo dritto davanti. Quando si salgono le scale, inclinare la testa in modo tale da guardare attraverso la sezione superiore delle lenti, ovvero l’area adibita alla visione da lontano.

  5. Una centratura imprecisa sulle lenti progressive può far perdere fino al 40% delle potenzialità visive delle lente scelte.
    Anche centrature solo leggermente imprecise, sono da correggere e questo può avvenire anche quando l’occhiale non mantiene il suo assetto originale. L’allineamento tra lenti ed occhi è corretto solo se gli occhiali calzano esattamente come erano stati montati dall’ottico.

Come anticipato nel precedente articolo, dove parlavamo delle lenti progressive, utilizzo di queste, offre al portatore un supporto ideale alla visione sia da vicino e sia da lontano.

Vi aspettiamo nei nostri negozi per illustrarvi la vasta gamma di lenti progressive.

 

Abbiamo 60 visitatori online