presbiopia miiopiaLe Lenti Progressive sono uno strumento tecnologico utilissimo per la vita di tutti i giorni, ma come ogni strumento devono essere utilizzate nel modo giusto per poter soddisfare il portatore, al fine di usufruire di tutti i vantaggi collegati all’uso di queste lenti.

Le lenti progressive vengono utilizzate dai presbiti, ovvero chi soffre di presbiopia.

Cos’è la presbiopia?

È un disturbo della vista caratterizzato dalla perdita graduale, progressiva e irreversibile, della capacità di mettere a fuoco da vicino. Si tratta di un disturbo fisiologico al quale ogni occhio umano deve sottostare. Gli effetti della presbiopia iniziano a manifestarsi nella maggior parte dei casi intorno al quarantesimo anno d’età. La prima differenza per chi diventa presbite è la necessità di utilizzare una gradazione specifica per la visione da vicino.

Facciamo qualche esempio:

se non sono un portatore di occhiali da lontano, non è detto che lo diventi con l’avvento della presbiopia. Da lontano infatti, potrà continuare a mettere a fuoco senza l’aiuto di nessun occhiale, che invece diventerà necessario per mettere a fuoco da vicino.

Sono miope? Porterò normalmente un occhiale che mi consente la messa a fuoco da lontano, ma l’effetto della presbiopia sarà quello di non riuscire più a vocalizzare da vicino indossando lo stesso occhiale che utilizzo per guardare da lontano, quindi per leggere dovrò indossare un occhiale con gradazione più leggera.

Sono ipermetrope? Come per il miope, sono un abituale portatore di occhiali da lontano, e, da vicino la mia gradazione dovrà essere rispetto a quella da lontano più forte.

Dopo aver capito insieme cos’è la presbiopia, non ci resta che capire se l’occhiale progressivo risponda alle nostre esigenze oppure no.

L’utilizzo dell’occhiale progressivo ti permette di riottenere attraverso l’aiuto della correzione ottica, la stessa capacità di mettere a fuoco che avevi prima di diventare presbite.

La lente Progressiva è una lente sulla quale sono presenti tutte le gradazioni che ci permettono di mettere a fuoco a tutte le distanze, non obbligandoci ad un cambio d’occhiale, e quindi di gradazione, tutte le volte che cambia la distanza di messa a fuoco.

Lenti Progressive

La lente Progressiva è creata dividendo la superfice della lente in tre aree diverse:

  • La prima, destinata alla gradazione da lontano che ci consente di mettere a fuoco oggetti posti in lontananza. Attenzione, questa gradazione può anche essere ZERO! Se per vedere bene da lontano non ho bisogno di nessuno occhiale, la parte alta della mia lente sarà neutra, consentendomi di mettere a fuoco senza nessuna difficoltà. Il Vantaggio sarà dato dal non dover inforcare l’occhiale tutte le volte che dovrò mettere a fuoco oggetti vicini.

  • La seconda area della lente, subito sotto la prima, è una parte di passaggio che ci consente di mettere a fuoco oggetti posti a media distanza. Nonostante si tratti di un’area di passaggio tra gradazione per lontano e quella da vicino, è in realtà una zona fondamentale per la visione, ad esempio ci consente di focalizzare lo schermo del computer senza alcun problema.

  • L’area in basso è destinata alla zona da vicino.

La geometria della lente progressiva è studiata per fare in modo che l’occhio utilizzi questa parte della lente attraverso un movimento istintivo, quindi comodo, dell’occhio stesso.

In conclusione l’occhiale progressivo risponde all’esigenza pratica di non dover cambiare l’occhiale tutte le volte che cambia la distanza di messa a fuoco.

Scopri nei NOSTRI PUNTI VENDITA la varietà delle lenti PROGRESSIVE.

 

Leggi anche: Consigli Utili per le Lenti Progressive

 

Abbiamo 16 visitatori online